Attivitá
logo_coopculture

Attivitá

Home > Attivitá

Firenze


Domenica 18 giugno – ore 11 e ore 15.30

Visite guidate alla Sinagoga e al Museo ebraico

Inaugurata nel 1882, qualche anno dopo l’Emancipazione degli ebrei italiani avvenuta nel 1861 con la proclamazione dell’Unità d’Italia, la Sinagoga è uno degli esempi più significativi in Europa dello stile esotico moresco, presenta elementi arabi e bizantini e una imponente facciata rivestita di lastre di travertino bianco e di pietra calcarea rosa. I migliori artigiani e artisti collaborarono alla decorazione del nuovo Tempio, esempi di raffinato artigianato si possono ammirare al suo interno, come le decorazioni con pitture a secco, gli apparati lignei e molti altri preziosi dettagli come l’antico organo dalla fabbrica Locatelli che fu collocato a destra dell’Aron Ha-Kodesh. Risale invece al 1981 il primo nucleo del museo Ebraico, completato con un secondo allestimento nel 2007; il percorso museale è diviso in due sezioni: in una si trovano gli arredi cerimoniali utilizzati nella sinagoga, nell’altra quelli per il culto domestico. Una stanza è dedicata alla Shoà.

Per partecipare è necessario presentarsi in biglietteria 15’ prima dell’orario di partenza della visita, posti limitati. Costo 7 euro a persona, gratuito fino a 6 anni; 5 euro per studenti (max 25 anni).


EVENTI PASSATI:

Domenica 11 giugno – ore 15.30

Alla scoperta del Ghetto fiorentino tra storia e memoria

Una visita guidata fra i luoghi e la storia della Comunità Ebraica Fiorentina a partire dai suoi primi insediamenti fino alla demolizione dell’antico Ghetto tra il 1888-1898.  L’appuntamento parte dalla Sinagoga, prosegue all’interno dei cortili del Museo Archeologico dove sono conservati alcuni reperti di questa parte perduta della città, e termina in piazza della Repubblica e in via delle Oche, antiche sedi del Ghetto e dei suoi oratori.

[Costo: 9 euro a persona]

Venerdì 2 giugno – ore 11 e ore 15.30

Visite guidate alla Sinagoga e al Museo ebraico

Due occasioni speciali per una visita guidata fra la storia e l’architettura della Sinagoga e della Comunità Ebraica fiorentina. Due diverse partenze, alle 11 e alle 15.30

Per partecipare è necessario presentarsi in biglietteria 15’ prima, posti limitati

[Costo: 7 euro a persona, gratuito fino a 6 anni; 5 euro per studenti (max 25 anni)]


Domenica 21 maggio ore 15

L’alfabeto ebraico non è più un mistero!

Laboratorio per famiglie per imparare divertendosi la lingua ebraica e svelare i suoi segreti. Durante l’incontro le lettere si trasformeranno in personaggi da cui trarre storie e piccoli aneddoti.

[Costo: 7 euro, biglietto famiglia 13 euro (2 adulti, da 1 a 3 bambini), gratuito fino a 6 anni.  Prenotazione consigliata]


Giovedì 18 maggio ore 17 e domenica 21 maggio ore 11

Alla scoperta del Ghetto fiorentino tra storia e memoria

Costituito per volere di Cosimo I de’ Medici nel 1571 e demolito fra il 1888-1898 l’antico ghetto ebraico fiorentino sarà al centro di due appuntamenti promossi dalla Sinagoga e dal Museo ebraico di Firenze, due diverse occasioni per scoprire i luoghi e la storia della Comunità Ebraica fiorentina.

Il ghetto ebraico fu adattato dall’architetto Bernardo Buontalenti in un’area centrale della città delimitata tra l’attuale piazza della Repubblica (allora del Mercato Vecchio), via Roma, via del Campidoglio e via Brunelleschi. L’area si configurava come una piccola città murata, accessibile da due porte, che racchiudeva al suo interno gli antichi vicoli, le corti, le botteghe e le osterie, ma anche case e case-torri appartenenti a famiglie nobili come i Medici, i Pecori, i Brunelleschi, e due sinagoghe. A metà del ‘700 decaduto l’obblico di residenza gli ebrei lasciarono le abitazioni per trasferirsi in altre aree della città, mentre con Firenze capitale ne fu deciso l’abbattimento. Parte del materiale lapideo superstite (incluse iscrizioni in ebraico) si trova ora nei cortili del Museo Archeologico, ed è proprio lì che farà tappa il tour dopo la partenza dal Tempio di via Farini. Il percorso terminerà in piazza della Repubblica e in via delle Oche, quest’ultima sede dei due suoi antichi oratori.
Per partecipare è consigliato prenotarsi chiamando il numero 055 2346654 o scrivendo a sinagoga.firenze@coopculture.it. Il costo dell’attività è di 7 euro a persona.


Domenica 14 maggio ore 11 e ore 15.30

Visite al cimitero monumentale ebraico (Viale L. Ariosto 16)

Apertura straordinaria del cimitero monumentale, un luogo suggestivo ricco di storia e dal grande valore artistico. Per partecipare alla visita è necessario presentarsi al cancello 15’ prima dell’orario di visita.

[Costo: 9 euro a persona. Prenotazione obbligatoria, pagamento anticipato consigliato]

Per i partecipanti al Balabrunch con l’autore la visita è offerta al prezzo ridotto di 7 euro. Sempre per i partecipanti al Balabrunch è possibile visitare la Sinagoga (ore 14) al prezzo ridotto di 5 euro


Domenica 7 maggio ore 15 

Invasioni digitali

Instagramers e social-addicted sono invitati a scattare fotografie e selfie, l’unica regola sarà postare sui social le immagini con l’hashtag #invasionidigitali e #SinagogaFirenze. Per partecipare è necessario iscriversi su http://www.invasionidigitali.it/

Siena


Tutte le domeniche, i lunedì e i giovedì di giugno

Andare per ghetti e giudecche: scopriamo la sinagoga di Siena

Visite guidate ogni mezz’ora dalle 10:45. Ultimo ingresso 16:45

Costo: 4 euro biglietto intero; 3 euro ridotto; biglietto famiglia (2 adulti e 2 minori) 10 euro.

Per informazioni: 0577-271345, sinagoga.siena@coopculture.it


EVENTI PASSATI:

Domenica 28 maggio ore 16

Il “Campaccio” extramuros degli ebrei

Visita guidata al cimitero ebraico di Siena

Testimone silenzioso dei molti secoli di vita dell’insediamento ebraico senese, il cimitero di via del Linaiolo è un luogo poco conosciuto che conserva tracce importanti del passato. Per conoscere il paesaggio e la storia della presenza ebraica domenica 28 maggio alle 16 è in programma Il “Campaccio” extramuros degli ebrei, una visita guidata promossa dalla Sinagoga di Siena attraverso CoopCulture. L’evento rientra nel cartellone Amico Museo promosso dalla Regione Toscana.

Il cimitero si trova poco fuori le mura della città, non lontano Porta Romana, ed è l’unico luogo di sepoltura utilizzato dalla fondazione della Comunità a oggi, come attestano documenti a partire dal XV secolo.  La parte alta, con accesso dal cancello di ingresso, è costituita da un edificio che accoglie la cappella mortuaria e la residenza del custode. L’interno conserva ancora gli arredi originari per la composizione del feretro e la celebrazione dei riti funebri. Lapidi marmoree e antiche tavole in gesso con iscrizioni in ebraico documentano l’attività dei soci della confraternita che si occupava del trasporto dei defunti.

L’area più antica si sviluppa lungo il pendio boscoso della collina. Le tombe, risalenti al XVII e XVIII secolo, sono caratterizzate da stele verticali e cippi cilindrici assai con iscrizioni e semplici decori. La parte bassa accoglie inumazioni ottocentesche e novecentesche di gusto classico ed è caratterizzata da una vasta radura fiancheggiata da siepi di bosso, un’area particolarmente suggestiva.

L’attività ha un costo di 5 euro (compreso il biglietto di ingresso), il ritrovo è alle 16 al cancello di ingresso (via del Linaiolo 17), prenotazione obbligatoria telefonando allo 0577271345 o via mail sinagoga.siena@coopculture.it


Tutte le domeniche, i lunedì e i giovedì di maggio

Andare per ghetti e giudecche: scopriamo la sinagoga di Siena

Visite guidate ogni mezz’ora dalle 10:45. Ultimo ingresso 16:45

Costo: 4 euro biglietto intero; 3 euro ridotto; biglietto famiglia (2 adulti e 2 minori) 10 euro.

Per informazioni: 0577-271345, sinagoga.siena@coopculture.it


Martedì 25 aprile ore 16

Luciano Valensin alla Sinagoga di Siena

Inaugurazione mostra e presentazione dell’opera 1945: oranti in Sinagoga che l’artista ha donato alla Società Israelitica di Misericordia di Siena. L’esposizione, con una selezione di circa 20 opere, resterà aperta fino al 29 maggio ed è visitabile nei giorni di apertura di domenica, lunedì e giovedì dalle 10.30 alle 17.30, tour ogni mezz’ora a partire dalle 10.45 e fino alle 16.45.

Il dipinto di Valesin, realizzato in occasione del Giorno della Memoria nel gennaio scorso, è fortemente legato al tema della memoria e alla riapertura della Sinagoga, attorno alla quale la comunità ebraica si raccolse nei mesi successivi la Liberazione della città nel 1945. Il quadro conclusa la mostra resterà in Sinagoga dove ha sede la Società Israelitica di Misericordia.


Tutte le domeniche (2/9/16/23/30) i lunedì (3/24) e i giovedì (6/13/20/27) di aprile

Andare per ghetti e giudecche: scopriamo la sinagoga di Siena

Visite guidate ogni mezz’ora dalle 10:45. Ultimo ingresso 16:45

Costo: 4 euro biglietto intero; 3 euro ridotto; biglietto famiglia (2 adulti e 2 minori) 10 euro.

Per informazioni: 0577-271345, sinagoga.siena@coopculture.it


Domenica 23 aprile ore 16

Objects in focus – Simboli dell’ebraismo: la Menorà

Un viaggio virtuale alla scoperta di quello che è stato definito il “logo” dell’ebraismo mondiale: la menorà, il candelabro a sette bracci.

Un simbolo ricco di significati profondi per la cultura ebraica che saranno spiegati e approfonditi anche con immagini, video e documenti. L’appuntamento vuol essere di introduzione alla prossima apertura della mostra storica “Menorà: culto, storia e mito” che si inaugurerà ai Musei Vaticani e al Museo Ebraico di Roma il 15 maggio 2017 e che esporrà centinaia di opere provenienti da musei e biblioteche di tutto il mondo.

Costo: 5 euro; biglietto famiglia (2 adulti e 2 minori) 10 euro.

Prenotazione consigliata 0577-271345 o sinagoga.siena@coopculture.it

Domenica 5 marzo ore 10.30

Dopo l’incontro della scorsa settimana de La collezione archeologica Mieli – Servadio, tra Siena, Chianciano e Chiusi è prevista una visita guidata alla collezione Mieli, all’interno del Museo Archeologico Nazionale di Siena. Appuntamento all’ingresso del Santa Maria della Scala.

Per informazioni e prenotazioni infoscala@comune.siena.it; tel. 0577 53450.

Coopculture © 2014

C.so del Popolo 40 | Mestre (VE) 30172 | Par. IVA 03174750277 | www.coopculture.it