Sinagoghe
logo_coopculture

Sinagoghe

Home > Sinagoghe

Firenze


La Sinagoga di Firenze, edificio monumentale di grande bellezza, risalta con la sua cupola verde nello skyline cittadino. E’ il centro della vita ebraica fiorentina, luogo di culto e parte integrante della storia della città. Il Tempio Israelitico fu inaugurato nel 1882, dopo l’Emancipazione degli ebrei italiani, decentrato dalla zona  del vecchio ghetto ebraico che venne abbattuto nell’ultimo decennio dell’800. Simbolo della libertà acquisita, all’interno l’ edificio ci accoglie con un’atmosfera di grande suggestione.

Il revival dello stile moresco che caratterizza la ricca decorazione parietale, le vetrate policrome, le tarsie marmoree dei pavimenti, gli arredi e tutto l’apparato decorativo, sono parte del gusto orientalistico tipico delle sinagoghe monumentali in Europa nel tardo Ottocento.

Il Museo ebraico, allestito su due piani all’interno della Sinagoga, completa e arricchisce la visita al Tempio monumentale. Esso conserva ed espone uno straordinaria collezione di antichi oggetti di arte cerimoniale ebraica, testimonianza dell’alto livello artistico raggiunto nel mondo ebraico italiano nel panorama delle arti applicate.

Il percorso museale ripercorre la storia degli ebrei fiorentini dai primi insediamenti alla ricostruzione postbellica con l’ausilio di pannelli fotografici, filmati, fonti documentarie

Siena


La Sinagoga di Siena si trova a pochi passi da piazza del Campo. Progettata dall’architetto fiorentino Giuseppe del Rosso come ampliamento di un più antico luogo di preghiera, fu inaugurata  nel 1786 e rappresenta  ancora oggi uno dei pochi esempi di architettura tra Rococò e Neoclassicismo della zona. La  semplice facciata esterna e, in contrapposizione, l’elegante ambiente interno riccamente decorato sono esemplificativi delle sinagoghe costruite in Italia nell’età dei ghetti, prima dell’Emancipazione. Al suo interno la sinagoga, ancora oggi è utilizzata dalla locale comunità ebraica, ospita argenti e paramenti rituali di grande valore esposti nella sala adiacente l’aula di preghiera.

Particolarmente significativa la sedia di Elia o sedia per la circoncisione, finemente intarsiata con versetti in ebraico e realizzata intorno al 1860 da artisti  legati alla scuola del Purismo senese. La visita della Sinagoga è integrata da una piccola mostra didattica in italiano e in inglese allestita negli spazi  suggestivi del matroneo non più utilizzato: un percorso di testi, immagini e documenti, che attraversa eventi e aspetti significativi della presenza ebraica a Siena, antica di 700 anni.

Coopculture © 2014

C.so del Popolo 40 | Mestre (VE) 30172 | Par. IVA 03174750277 | www.coopculture.it